Ex-Tempore Stampa E-mail

In passato ho partecipato a diversi concorsi di scultura, su legno, pietra e di artenatura.

Si tratta di esperienze molto interessanti perché ti permettono di confrontarti con altri artisti, con altre concezioni artistiche, di altri paesi, di altre culture.

Ora non ne faccio quasi più, mi limito a frequentare solo alcuni simposi dove non ci sono classifiche e l'atmosfera è decisamente più rilassata.

In effetti non ho mai creduto che si potesse classificare l'arte; non si può stillare classifiche credibili mettendo al primo o al secondo posto un opera rispetto all'altra. Non sono quasi mai classifiche reali, il valore di un opera non si valuta comparandola ad un'altra.

Viviamo in un mondo abituato alle classifiche ed alle competizioni, almeno l'arte dovrebbe restarne fuori.



Galleria Immagini